Partito Popolare Milanese

Il primo VERO partito di tutti
 
IndiceIndice  Homepage PPMHomepage PPM  GalleriaGalleria  FAQFAQ  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  
E' ora attivo il nuovo ufficio sul forum2. Ti aspettiamo!
Ultimi argomenti
» Buonasera!
Sab 14 Mag 2016 - 18:34 Da Skioppo

» Un saluto
Ven 5 Feb 2016 - 15:21 Da pusu92

» statuto del partito popolare milanese
Mar 8 Dic 2015 - 9:23 Da Fiammola

» Eccomi
Mar 1 Dic 2015 - 17:44 Da pusu92

» buondì ^^
Gio 26 Nov 2015 - 12:43 Da Samuele82

» Alcune domande al PPM
Gio 28 Feb 2013 - 20:55 Da pusu92

» [SEZIONE]come partecipare senza essere iscritto
Lun 18 Feb 2013 - 17:01 Da pusu92

» MA CHE COS'HA IL PPM IN PIU' DEGLI ALTRI?
Dom 13 Gen 2013 - 11:25 Da Ospite

» MERCATO PAVIA
Mar 27 Nov 2012 - 19:48 Da Ospite

Chi è in linea
In totale ci sono 3 utenti in linea: 0 Registrati, 0 Nascosti e 3 Ospiti

Nessuno

Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 26 il Mar 7 Apr 2015 - 22:28

Condividere | 
 

 Programma

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Vai alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5  Seguente
AutoreMessaggio
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: Programma   Gio 6 Gen 2011 - 18:33

Skioppo ha scritto:
Rivqah ha scritto:
Sono contraria alle semplificazioni dell'elezione del Duca: sono semplificazioni stupide, un Duca governa il ducato non è un concorso di bellezza!!
Concordo.

Tra l'altro nel mio caso le cose coincidono e dovrei essere sempre Duca in quanto bellissimerrimo Laughing Laughing Laughing

BUM!!
Tornare in alto Andare in basso
pusu92
Militante Supremo
Militante Supremo
avatar

Maschile Numero di messaggi : 5869
Età : 25
Data d'iscrizione : 09.05.10

MessaggioTitolo: Re: Programma   Gio 6 Gen 2011 - 21:51

Thomaskeion ha scritto:


BUM!!

ahhhh che è successo è scoppiata qualcosa Wink Wink Wink Wink
ehi ho problemi di cuore non fate cosi^_^
Tornare in alto Andare in basso
Rivqah
Militante Veterano
Militante Veterano
avatar

Femminile Numero di messaggi : 797
Località : Piacenza
Militanza :
Data d'iscrizione : 10.03.09

MessaggioTitolo: Re: Programma   Ven 7 Gen 2011 - 17:52

Ho provato a fare una prima stesura, bisogna chiarire meglio la cosa delle ronde stradali.
Citazione :
Programma del Partito Popolare Milanese per la XXV legislatura

Milano,

Il Partito Popolare Milanese si ripresenta ai cittadini del Ducato di Milano, presentando un programma che come sempre mira alla concretezza e alla salvaguardia della popolazione, con particolare attenzione l'apparato economico del Ducato in questo momento difficile.
Riteniamo di proporre un programma concreto in quanto molte delle proposte delle scorse elezioni sono state realizzate o proposte in consiglio ducale.

Questa è la lista con cui ci presentiamo a voi:
1) Rivqah
2)
3)
4)
5)
6)
7)
8 )
9)
10)
11)
12)

Ma parlando della prossima legislatura, ecco quanto ci proponiamo:


Economia
Vista la situazione difficile siamo convinti che sia fondamentale per il Ducato attuare la liberazzazione dei mercati unita alla sospirata attuazione delle compagnie commerciali, che con il nuovo ingombro sono fondamentali per i commerci e l'individuazione di nuove entrate attraverso la tassazione degli ormeggi.

-E' nostra volontà che la liberalizzazione dei mercati si attui con il consenso dei sindaci, attraverso il dialogo, e magari prevedendo degli incentivi per coloro che aderiscono. Crediamo fortemente però che l’apertura dei mercati ai cittadini milanesi possa contribuire a mobilizzare l’economia stagnante. Pertanto proporremo la liberalizzazione solo ed esclusivamente per i cittadini del Ducato e solo ed esclusivamente per i beni comuni, salvaguardando per tanto i beni tipici (legna, pesce e frutta) e la vendita del ferro.

- La creazione di gruppi mercantili è necessaria per commerciare con i mercati del nord che sono quelli che offrono maggiori sbocchi per le nostre merci.
Per favorire i commerci proponiamo dunque la costituzione di compagnie commerciali a livello comunale che si riuniscono poi sotto un'unica compagnia che supponiamo si chiami Compagnia Commerciale Milanese (CCM).
Le compagnie sono costituite da tre membri l’una i quali nominano un capo compagnia, si avrà così un capo compagnia per ogni città.
Il sistema è molto utile non solo per i beni che solo alcune città possono produrre (frutta, pesci, legna) ma eventualmente anche per altri beni che in alcune città dovessero risultare eccedenti e che al contempo mancassero in altre città, e fa in modo che sia sempre garantito una certa quantità di prodotti in ogni città.
Il capo compagnia avrà anche il compito di trattare con i sindaci delle città un contratto prezzi che sia favorevole alle città e ai cittadini e che rispetti eventuali calmieri.

Struttura della compagnia:
La Compagnia Commerciale Milanese ( CCM ) è formata da 3 mercanti per città, si richiede che i mercanti siano almeno di livello 1 e posseggano un manico per questioni di sicurezza.
I membri di ogni compagnia locale si radunano nella camera del commercio ed eleggono un capo compagnia il quale attraverso l'uso di Lavabo tiene sotto controllo i vari mercati cittadini e coordina gli spostamenti dei mercanti.

Ruoli del capo compagnia:
Il capo compagnia deve tenere sotto controllo la quantità delle merci presenti nei vari mercati e qualora in uno di essi sia carente un prodotto deve contattare i mercanti della città che possiede il maggior numero di quel prodotto. Essi dovranno comprare la merce e andare a rivenderla nel mercato che ne necessita.

Carta commerciale:
Il capo compagnia dovrà inoltre tenere contatti con i vari sindaci delle città affinché non si infrangano le leggi dei mercati cittadini. Egli dovrà stipulare con i sindaci una carta commerciale che tenga conto dei seguenti punti:
1.Fare in modo che il prezzo della merce rivenduta non danneggi il mercato locale.
2.Fare in modo che il prezzo della merce rivenduta non infranga calmieri.
3.Fare in modo che non si danneggi il mercato dal quale si compra la merce per poi rivenderla.
Il capo compagnia, prima di avviare gli scambi commerciali, dovrà quindi sempre contattare i sindaci di entrambe le città.

Difesa della compagnia:
I mercanti dovranno sempre girare in tripletta o in doppietta per motivi di sicurezza, qualora si ricuscisse a stipulare un contratto con gruppi di difesa locale sarebbe tutto di guadagnato. Inoltre se viene raggiunto un accordo con i sindaci, la compagnia può lavorare sotto mandato..

Prima di dare inizio alla fondazione della CCM sarà necessario che un incaricato ne parli con i vari sindaci così da sapere chi è interessato e quindi dove avviare la CCM

Sicurezza
Oltre al lavoro encomiabile svolto dall'esercito, dagli Ordini e dai gruppi municipali, proponiamo la creazione di una milizia per la sicurezza delle strade che regolarmente viaggi tra le città milanesi per la sicurezza dei viaggiatori, specialmente per dare più protezioni ai mercanti.

Diplomazia
Il Partito Popolare Milanese si dichiara la propria fedeltà all'Imperatore del Sacro Romano Impero Germanico.
Il Duca di Milano, in rappresentanza del Duca, è da sempre uno dei più fedeli sudditi dell'imperatore. I rapporti diplomatici con la cancelleria imperiale però sono da sempre frammentarii e confusi: proponiamo quindi di rafforzare i rapporti inviando in tali sedi un ambasciatore esperto.
Tornare in alto Andare in basso
http://spinozit.forumattivo.com/
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: Programma   Sab 8 Gen 2011 - 18:03

Araldica?
Inseriamo di nuovo anche questo discorso?
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: Programma   Sab 8 Gen 2011 - 19:25

Mi fa effetto vedere la mia vecchia bozza della CCM Very Happy .
Io vorrei solo fare una considerazione generale sull'economia.

Per liberalizzazione dei mercati intendiamo che non devono esserci ordinanze restrittive sui prezzi o in senso ancora più esteso che il ducato non intercede più con i comuni in campo economico togliendo i mandati ?
Perché rendere libero il mercato io lo intendo che ogni Comune si gestisce la propria economia senza dover più dipendere dal Ducato con i mandati. Secondo me solo in un contesto di questo tipo può agire la CCM perché non dovendo dipendere da terzi può far girare le proprie merci. Secondo me liberalizzazione è:
più nessuno incide sui mercati, ne' ducato ne' comuni imponendo restrizioni , se non attraverso la CCM per importare o esportare merci. Tra l'altro secondo schemi di questo tipo è il Sindaco a trattare con il CCM e presumibilmente il Comune ci guadagna da questi scambi comprando merce dal suo mercato per rivenderla attraverso la CCM in un altro mercato ( o viceversa) quindi non sarebbe neppure corretto parlare di liberalizzazione, ma sicuramente è un passo avanti.
Tornare in alto Andare in basso
TRuX
Consigliere Ducale
Consigliere Ducale
avatar

Numero di messaggi : 1697
Età : 26
Data d'iscrizione : 26.12.08

MessaggioTitolo: Re: Programma   Dom 9 Gen 2011 - 0:19

Beh Falco. Così scandalizzerebbe più i Sindaci che il Consiglio. L'idea è quella di levare le ordinanze per ora. Alla tua non ci avevo mai pensato. Avremo occasione di discuterne, ma inserirla subito nel programma mi pare azzardato visto che dobbiamo capirla a fondo anche noi. Inoltre se i Municipi non son pronti a eliminare le ordinanze figuriamoci a sopravvivere senza mandati.
Tornare in alto Andare in basso
Mariusdellapaglia
Militante Supremo
Militante Supremo
avatar

Maschile Numero di messaggi : 1259
Età : 105
Località : RR Alessandria - RL Alessandria
Data d'iscrizione : 17.07.08

MessaggioTitolo: Re: Programma   Dom 9 Gen 2011 - 12:35

Falco91 ha scritto:
Mi fa effetto vedere la mia vecchia bozza della CCM Very Happy .
Io vorrei solo fare una considerazione generale sull'economia.

Per liberalizzazione dei mercati intendiamo che non devono esserci ordinanze restrittive sui prezzi o in senso ancora più esteso che il ducato non intercede più con i comuni in campo economico togliendo i mandati ?
Perché rendere libero il mercato io lo intendo che ogni Comune si gestisce la propria economia senza dover più dipendere dal Ducato con i mandati. Secondo me solo in un contesto di questo tipo può agire la CCM perché non dovendo dipendere da terzi può far girare le proprie merci. Secondo me liberalizzazione è:
più nessuno incide sui mercati, ne' ducato ne' comuni imponendo restrizioni , se non attraverso la CCM per importare o esportare merci. Tra l'altro secondo schemi di questo tipo è il Sindaco a trattare con il CCM e presumibilmente il Comune ci guadagna da questi scambi comprando merce dal suo mercato per rivenderla attraverso la CCM in un altro mercato ( o viceversa) quindi non sarebbe neppure corretto parlare di liberalizzazione, ma sicuramente è un passo avanti.

Con i mandati ducali hai un'entrate certa, sarebbe assurdo toglierli.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: Programma   Dom 9 Gen 2011 - 14:59

Sono perfettamente d'accordo con entrambi.
Quello che voglio dire è che per " onestà" non è proprio esatto parlare di liberalizzazione perché con questa si intende le completa libertà dei mercati. Cioè parlare di liberalizzazione del mercato e poi prevedere i mandati ducali è un po' ( scusate il termine) da paraculo.
Poniamo come obiettivo la libertà dei mercati e cioè nessuna ordinanza, ma non liberalizzazione se no poniamo le base per il fraintendimento.
Detto questo è evidente quanto sia corretto quanto dice Marius:
Citazione :
Con i mandati ducali hai un'entrate certa, sarebbe assurdo toglierli.
Ed essendo stato io stesso Sindaco non auspico certo di toglierli.
Tornare in alto Andare in basso
pusu92
Militante Supremo
Militante Supremo
avatar

Maschile Numero di messaggi : 5869
Età : 25
Data d'iscrizione : 09.05.10

MessaggioTitolo: Re: Programma   Dom 9 Gen 2011 - 15:12

comunque da una parte è bene che i municipi non si appoggiano nelle entrate solamente tramite mandati ma anche guardando ad altre prospettive come i compra-vendite agli esteri, perchè se il ducato non dovesse avere più ducati per mandati i municipi cosa faranno?
Io come sindaco sto prendendo provvedimenti e ho avviato la CCP
Tornare in alto Andare in basso
TRuX
Consigliere Ducale
Consigliere Ducale
avatar

Numero di messaggi : 1697
Età : 26
Data d'iscrizione : 26.12.08

MessaggioTitolo: Re: Programma   Dom 9 Gen 2011 - 15:27

Allora, per ora parliamo di libertà dei mercati, sinceramente non sapevo questa differenza di nomi. Falco avevo capito tu eri favorevole alla liberalizzazione come l'hai intesa appunto Very Happy In ogni caso intanto proviamo a fare quello che abbiamo avuto sempre in mente Smile
Tornare in alto Andare in basso
pusu92
Militante Supremo
Militante Supremo
avatar

Maschile Numero di messaggi : 5869
Età : 25
Data d'iscrizione : 09.05.10

MessaggioTitolo: Re: Programma   Dom 9 Gen 2011 - 15:39

io a parma se ridivento sindaco lo facciooooooooo^_^
/me corre a cercare gabry Twisted Evil Twisted Evil Twisted Evil
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: Programma   Dom 9 Gen 2011 - 15:49

TRuX ha scritto:
Allora, per ora parliamo di libertà dei mercati, sinceramente non sapevo questa differenza di nomi. Falco avevo capito tu eri favorevole alla liberalizzazione come l'hai intesa appunto Very Happy In ogni caso intanto proviamo a fare quello che abbiamo avuto sempre in mente Smile

No Trux, sono d'accordo con l'idea della nostra linea: proporre la soppressione dei mandati è da suicidio anche se come dice Pusu non sarebbe male "svezzare" le gestioni municipale, ma per questo c'è tempo.
La mia era solo una questione di termini per evitare fraintendimenti. Tutto qui
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: Programma   Dom 9 Gen 2011 - 22:13

Shocked Shocked

ok lo ammetto io son semre stato zitto nell'angolo un po perche prima volvevo vedere come si lavorava un po perche oggettivamente ho passato dei mesi infernali connettendomi pochissimo!

.....

solo mo ho letto una cosa che mi ha leggermente traumatizzato togliere i mandati settimanali hai sindaci .... in questo caso o si aumentano notevolemnte gli acquisti giornalieri e straoridnari da parte del ducato o i municipi muoiono nel giro di breve! son stato sindaco epr 4 mandati ed oggettivamente è un impresa riuscire a fare casa e riuscire a commerciare con altre città a costi ridotti come municipio se incominci a pagare la gente per commerciare (anche solo mantendedola) il gurdagno va in fumo lo so perchè ci ho provato! e i volotari per commerici li trovi solo su piccole tratte o se sono cmq già costretti a fare il viaggio ... poi ora che hanno pure inserito l'ingombro è ancora più complicato!

io sarei più propenso come voleva fare strom quando lei era tm e io sindaco a creare una grassa e forte compagnia commerciale a livello ducale commerciando direttmanete con grossi quantitativi di merci si riuscirebbe ad ammortizzare i costi!

poi sinceramente anche epr quanto riguarda l'abolizione delle ordinanze non sono pienamente d'accordo! è giusto che le città abbiano cq un minimo d'indipendenza legislativa ! (come poi è sempre stato dal 1200 ad oggi )
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: Programma   Lun 10 Gen 2011 - 9:57

Odino86 ha scritto:


poi sinceramente anche epr quanto riguarda l'abolizione delle ordinanze non sono pienamente d'accordo! è giusto che le città abbiano cq un minimo d'indipendenza legislativa ! (come poi è sempre stato dal 1200 ad oggi )

Odi, nessuno vuole togliere il mandato Ducale, per quanto riguarda l'indipendenza legislativa...bhe per le città non è mai esistita dal 1200 ad oggi Neutral
Tornare in alto Andare in basso
Stormhawk
Militante Supremo
Militante Supremo
avatar

Numero di messaggi : 1099
Età : 89
Data d'iscrizione : 01.07.09

MessaggioTitolo: Re: Programma   Lun 10 Gen 2011 - 10:22

Falco91 ha scritto:
Odino86 ha scritto:


poi sinceramente anche epr quanto riguarda l'abolizione delle ordinanze non sono pienamente d'accordo! è giusto che le città abbiano cq un minimo d'indipendenza legislativa ! (come poi è sempre stato dal 1200 ad oggi )

Odi, nessuno vuole togliere il mandato Ducale, per quanto riguarda l'indipendenza legislativa...bhe per le città non è mai esistita dal 1200 ad oggi Neutral

Diciamo che c'erano leggi imposte per il regno dal regnante, ma ogni città aveva proprie leggi individuali.

La proposta di una scuola di comportamento che avevo fatto potremmo inserirla? Che ne dite?
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: Programma   Lun 10 Gen 2011 - 10:59

Falco91 ha scritto:
Odino86 ha scritto:


poi sinceramente anche epr quanto riguarda l'abolizione delle ordinanze non sono pienamente d'accordo! è giusto che le città abbiano cq un minimo d'indipendenza legislativa ! (come poi è sempre stato dal 1200 ad oggi )

Odi, nessuno vuole togliere il mandato Ducale, per quanto riguarda l'indipendenza legislativa...bhe per le città non è mai esistita dal 1200 ad oggi Neutral

e no qui devo assolutamente contraddirti ... cosiderato che dopo che i comuni del nord italia l'hanno messa in quel posoto al barbarossa kaiser del sacro romano impero in italia ogni città legiferava come meglio credeva basta pensare alla republica senese ufficialmente apparteneva ed appartiene all'impero ed era adirittura una citta ghibellina ma le leggi in vigore li erano decise appunto dal consiglio della republica ne è una prova l'affresco del buon governo del lorenzetti, certo queste leggi avevano volre su tutta la repubblica ma ogni centro importante aveva ed ha un suo municipio che istuisce ulterio dazi gabelle sui commerci ed i passaggi della gente l'ingresso nelle mura e la limitazione di animali all'interno della citta. e queste vengono apputo fatte dai municipi attraverso delle ordinanze.

o anche alla maggiorr parte di tutte le citta lombarde che prima di essere unificate sotto lo guida di milano avevano un cosiglio cittadino presieduto dalle famiglie nobili della città che eleggiava un podesta (provenirte da unaltra città) per governare e legiferare su questa, (oopure erano goverante da un vescovo che trasendeva le decisione dalle "leggi divine"

o per fare un altro esempio ancora il conte Vallisteri piccolo feudatario dell'appennino reggiano nel 1200 convoco i rappresentati di ogni piccolo borgo all'interno dei suoi se pure esigui possedimenti e redassero un piccolo codex di leggi scritte che da allora sarebbero rimeste in vigore per anni sul contado....

ora potrei continuare ad ammorbarti con altre decine e decine di esempi ma non mi pare il caso
Tornare in alto Andare in basso
Skioppo
Admin
avatar

Maschile Numero di messaggi : 2623
Età : 41
Località : RR: Parma - RL: Agropoli (Sa)
Militanza :
Data d'iscrizione : 28.07.08

MessaggioTitolo: Re: Programma   Lun 10 Gen 2011 - 11:19

Secondo me:
Da inserire la scuola di "buone maniere"

Per l'Araldica, inserire la volontà di rivedere l'applicazione/modifica del Regolamento Araldico per quanto riguarda Milano

_________________
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: Programma   Lun 10 Gen 2011 - 11:39

Odino sulla storia non ti contraddico perché non ne sono sicuro, mi informerò. Ma dire fino ad OGGI è estremamente sbagliato, quasi da arresto !! La funzione legislativa ( fare le leggi) è prerogative indispensabile delle Camere in tutti i sistemi parlamentari ( Europa, America fra tutti), nessun altro organo può fare leggi, neppure il governo salvo casi ben definiti. Art. 70 della nostra Costituzione
E qui chiudo lo sproloquio istituzionale
Tornare in alto Andare in basso
Rivqah
Militante Veterano
Militante Veterano
avatar

Femminile Numero di messaggi : 797
Località : Piacenza
Militanza :
Data d'iscrizione : 10.03.09

MessaggioTitolo: Re: Programma   Lun 10 Gen 2011 - 15:26

Ma un bel chissenefrega non ce lo mette? Scusate, ma questa non è una lezione di storia, vediamo di occuparci di RR.
Tornare in alto Andare in basso
http://spinozit.forumattivo.com/
Rivqah
Militante Veterano
Militante Veterano
avatar

Femminile Numero di messaggi : 797
Località : Piacenza
Militanza :
Data d'iscrizione : 10.03.09

MessaggioTitolo: Re: Programma   Lun 10 Gen 2011 - 15:58

Una revisione del concordato che almeno elimini i privilegi giudiziari per i preti e il giuramento diversificato?
Tornare in alto Andare in basso
http://spinozit.forumattivo.com/
TRuX
Consigliere Ducale
Consigliere Ducale
avatar

Numero di messaggi : 1697
Età : 26
Data d'iscrizione : 26.12.08

MessaggioTitolo: Re: Programma   Lun 10 Gen 2011 - 16:11

Significherebbe una scissione con la Chiesa Aristotelica, che invece nel nostro Statuto riconosciamo come Chiesa di Milano, pur tollerando le altre fedi.
D'accordo con l'inserimento della Scuola di Buone Maniere.
Odino non abbiamo intenzione di levare i mandati, era solo una questione di nomenclatura. In ogni caso la storia vera niente a a che fare con RR. Per l'economia Regnistica i liberi mercati (tranne per i prodotti particolari) sarebbero un grande bene per l'economia Ducale, abbassando ed equilibrando i prezzi per poter commerciare più facilemente con gli Stati vicini.
Favorevole anche alla GrAssa Compagnia Commerciale, ma che sia grassa!
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: Programma   Lun 10 Gen 2011 - 16:13

Mancano 12 giorni e non abbiamo ancora una lista. Prima di attaccare parti nuove che neanche discutiamo qui dentro io direi di concentrarci su quello che almeno abbiamo già affrontato altre volte. Una revisione del concordato o la si prepara bene oppure rischi di portarti più nemici che altro
Tornare in alto Andare in basso
Rivqah
Militante Veterano
Militante Veterano
avatar

Femminile Numero di messaggi : 797
Località : Piacenza
Militanza :
Data d'iscrizione : 10.03.09

MessaggioTitolo: Re: Programma   Lun 10 Gen 2011 - 16:15

Citazione :
Significherebbe una scissione con la Chiesa Aristotelica
Shocked Trux, non ho mica proposto di squartare il Vescovo in piazza! e poi le mie proposte riguardano solo privilegi non legati alla parte religiosa, per me il concordato sarebbe tutto da rifare, ma quelle sono cose minime, la scissione non c'entra niente.
Tornare in alto Andare in basso
http://spinozit.forumattivo.com/
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: Programma   Lun 10 Gen 2011 - 17:45

falco col mio fino ad oggi continuavo a parlare in senso gdr intendendo oggi 1459 non intendevo oggi 2011 cmq ti posso assicurare che la vera e proria centralizzazione del potere inizia con il consolidamento degli stati centrali europei e con questo intendo poi francia spagna portogallo inghilterra anche se ilprocesso vereo e prorpio inzia poi amodo inel XVI secolo e finisce poi nel XIX secolo innoltrato per il resto d'europa italia compresa ! (per quanto riguarda gli avvenimenti storici fidati se non succede nulla in autunno mi dovrei poi laureare proprio in storia ^^)

per il fatto che RR non centri nulla con la storia sinceramente nete mene dispiaccio io farei di tutto per cercare di renderlo il più realistico possibile !

per quanto riguarda lo scuartare il vescovo in piazza io sarei anche d'accordo .. però vedo che la cosa è rimandata a data da destinarsi XD
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: Programma   Lun 10 Gen 2011 - 18:53

Odino86 ha scritto:
falco col mio fino ad oggi continuavo a parlare in senso gdr intendendo oggi 1459 non intendevo oggi 2011 cmq ti posso assicurare che la vera e proria centralizzazione del potere inizia con il consolidamento degli stati centrali europei e con questo intendo poi francia spagna portogallo inghilterra anche se ilprocesso vereo e prorpio inzia poi amodo inel XVI secolo e finisce poi nel XIX secolo innoltrato per il resto d'europa italia compresa ! (per quanto riguarda gli avvenimenti storici fidati se non succede nulla in autunno mi dovrei poi laureare proprio in storia ^^)

per il fatto che RR non centri nulla con la storia sinceramente nete mene dispiaccio io farei di tutto per cercare di renderlo il più realistico possibile !

AHAHAHAH ... I miei appunti sulla funzione legislativa erano solo dovuti al fatto che domani ho l'esame di diritto costituzionale !!!!!! Si vedeva che in un modo o nell'altro stavamo sparando quelle cose perché siamo "direttamente" coinvolti. Ho colto l'occasione per ripassare insieme a te Odino !
Dunque chiudiamo il discorso con un in bocca al lupo per la tua laurea!! geek study
Tornare in alto Andare in basso
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: Programma   

Tornare in alto Andare in basso
 
Programma
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 2 di 5Vai alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5  Seguente
 Argomenti simili
-
» non è un film ma il programma di fazio e saviano è per me stupendo....
» Prima FIVET in programma..
» Programma di religione...
» sto cambiando
» Software per convertire DVD

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Partito Popolare Milanese :: Elezioni Ducali Gennaio 1459-
Andare verso: