Partito Popolare Milanese

Il primo VERO partito di tutti
 
IndiceIndice  Homepage PPMHomepage PPM  GalleriaGalleria  FAQFAQ  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  
E' ora attivo il nuovo ufficio sul forum2. Ti aspettiamo!
Ultimi argomenti
» Buonasera!
Sab 14 Mag 2016 - 18:34 Da Skioppo

» Un saluto
Ven 5 Feb 2016 - 15:21 Da pusu92

» statuto del partito popolare milanese
Mar 8 Dic 2015 - 9:23 Da Fiammola

» Eccomi
Mar 1 Dic 2015 - 17:44 Da pusu92

» buondì ^^
Gio 26 Nov 2015 - 12:43 Da Samuele82

» Alcune domande al PPM
Gio 28 Feb 2013 - 20:55 Da pusu92

» [SEZIONE]come partecipare senza essere iscritto
Lun 18 Feb 2013 - 17:01 Da pusu92

» MA CHE COS'HA IL PPM IN PIU' DEGLI ALTRI?
Dom 13 Gen 2013 - 11:25 Da Ospite

» MERCATO PAVIA
Mar 27 Nov 2012 - 19:48 Da Ospite

Chi è in linea
In totale c'è 1 utente in linea: 0 Registrati, 0 Nascosti e 1 Ospite

Nessuno

Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 26 il Mar 7 Apr 2015 - 22:28

Condividere | 
 

 [programma]Diplomazia

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
pusu92
Militante Supremo
Militante Supremo
avatar

Maschile Numero di messaggi : 5869
Età : 25
Data d'iscrizione : 09.05.10

MessaggioTitolo: [programma]Diplomazia   Sab 15 Ott 2011 - 20:47

su questo argomento abbiamo 2 punti:

pusu92 ha scritto:
Diplomazia
-Corpo Diplomatico, Ricerca di Nuovi Ambasciatori
-Funzionamento della Cancelleria, Istituzione del Senato Diplomatico

Per il primo punto non c'è molto da discutere ma solo come scriverlo nel programma.
come nello scorso programma potremmo mettere questo testo.
Citazione :
Corpo Diplomatico, Ricerca di Nuovi Ambasciatori: Per supportare l'azione dei Convogli Commerciali, vorremmo intensificare i contatti con i paesi italici e dello Sring, allargando la rete di intesa economica a tutti i paesi più vicini. Per fare ciò vorremmo incentivare l' arruolamento di nuovi ambasciatori.

Per il secondo punto c'è qualcosa da discutere ossia come dovrebbe funzionare il senato Diplomatico sempre se non è stato approvato dall'attuale consiglio ducale.
Ecco come dovrebbe funzionare:

Citazione :
Funzionamento della Cancelleria, Istituzione del Senato Diplomatico:
Su modello del Senato Accademico dell'Università di Milano, vorremmo istituire anche un Senato Diplomatico per la Cancelleria ducale. E' nostra intenzione infatti fare in modo che la Cancelleria acquisti indipendenza e rapidità nel rispondere alle esigenze diplomatiche che ci legano al mondo intero, riservandosi le capacità di valutare i contatti stranieri grazie alla grande esperienza dei suoi funzionari.
Ovviamente, non bisognerà svincolare del tutto la Cancelleria dal Consiglio Ducale eletto dal popolo, pertanto vorremmo strutturare l'Istituto del Senato Diplomatico così: mentre il Duca e il Consiglio Ducale continueranno ad occuparsi della parte riguardante gli Stati Italici e il Sacro Romano Impero Germanico, ovvero i nostri vicini, valutando con attenzione le proposte che verranno rivolte loro tramite i nostri diplomatici, il Senato Diplomatico delibererebbe sulle questioni portate alla sua attenzione dagli ambasciatori che curano i contatti con il resto del mondo, garantendo velocità e competenza e alleggerendo il Consiglio in fatto di consultazioni e discussioni. Il Senato Diplomatico delibererebbe inoltre sulle questioni organizzative interne, sulle assegnazioni degli ambasciatori e su tutto ciò che concerne la gestione effettiva della Cancelleria.
Il Senato Diplomatico sarebbe strutturato così:
-Gran Ciambellano, presiede l'organo, è nominato dal Duca.
-I sei Consoli.
-Due ambasciatori eletti da tutto il corpo diplomatico in elezioni bimestrali, con la stessa scadenza del Gran Ciambellano.
Per un totale di nove membri più -per le questioni meramente diplomatiche- l' intervento dell'ambasciatore che ha curato direttamente i contatti con la controparte, che svolge il ruolo di relatore e partecipa alla votazione come parte ben conoscitrice dei fatti.
Un esempio:
L'ambasciatore del Westmorland propone all'ambasciatore milanese un trattato di amicizia. Quest'ultimo lo rende noto al Ciambellano e prepara una relazione per il Senato Diplomatico.
In assemblea quindi si ritrovano il Ciambellano, i sei consoli, i due ambasciatori eletti e il diplomatico che ha curato i contatti con il Westmorland. Totale votanti: dieci. In caso di parità il voto del Ciambellano vale doppio.

Il Senato Diplomatico, inoltre, non sarebbe mai svincolato del tutto dal Consiglio Ducale, infatti il Gran Ciambellano sarebbe tenuto -nelle nostre intenzioni- a riportare settimanalmente l'operato del Senato Diplomatico al Duca o alla Duchessa, indicando i trattati in esame e, sulla base di queste relazioni, verrebbe o meno confermato nell'incarico di fiducia.
Inoltre il Duca avrà accesso in tutto il Castello Sforzesco e potrà opporre la sua volontà ad ogni trattato.

Dire che la disposizione vada bene ma di aggiungere al Senato la figura del Duca che ha l'ultima parola sulle discussioni.
Ovviamente il Duca parla a nome del consiglio, specialmente in quei trattati non standard.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: [programma]Diplomazia   Dom 16 Ott 2011 - 17:00

Aspettate!
Tornare in alto Andare in basso
pusu92
Militante Supremo
Militante Supremo
avatar

Maschile Numero di messaggi : 5869
Età : 25
Data d'iscrizione : 09.05.10

MessaggioTitolo: Re: [programma]Diplomazia   Ven 21 Ott 2011 - 15:27

novità sul senato diplomatico??
Tornare in alto Andare in basso
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: [programma]Diplomazia   

Tornare in alto Andare in basso
 
[programma]Diplomazia
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» non è un film ma il programma di fazio e saviano è per me stupendo....
» Prima FIVET in programma..
» Programma di religione...
» sto cambiando
» Software per convertire DVD

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Partito Popolare Milanese :: Elezioni Ducali di Novembre 1459-
Andare verso: